Si è concluso il progetto “A Regola d’arte” svolto in collaborazione con Actionaid e Mediafriends. Negli ultimi mesi all’interno di 5 classi tra elementari e medie della scuola Pisacane di Roma Torpignattara, si sono svolti dei laboratori di musica e rugby. Gli scopi del progetto erano molteplici: innanzitutto permettere a ragazzə e bambinə di avere accesso a queste discipline gratuitamente, inoltre come QuestaèRoma volevamo discutere con le classi l’ampia tematica delle discriminazioni, capendo come loro le definiscono e come le discipline sportive e la musica possano essere due strumenti efficaci per contrastarle.

Abbiamo avuto modo di parlare anche dell’istituto della Cittadinanza sportiva, lə ragazzə hanno mostrato molto interesse arrivando a dibattere più ampliamente anche il tema della Cittadinanza italiana, ragionando su come la legge attuale crei delle problematiche a coloro che vivono e studiano qui dalla nascita o da una tenera età.

È stato importante per tuttə anche parlare dei volti conosciuti in Italia con background migratorio sia in campo musicale che in ambito sportivo. La rappresentanza è un concetto che viene spesso sottovalutato ma che ha un’importanza fondamentale nella formazione dell’immaginario individuale. Per non pensare che alcuni campi ti siano preclusi, per poter sognare liberamente di raggiungere alte vette in ogni ambito, per avere uno stimolo ad impegnarti con costanza, devi vedere con i tuoi occhi che qualcun altro come te è riuscito, ha percorso quella strada e ti tende la mano.

Gonzalo Teijeiro, dell’Orchestra Improvvisata, Roxana Enee Nico Casalini del coro Quinta Aumentata hanno tenuto i laboratori di musica improvvisata ed hanno insegnato allə ragazzə quanto la musica possa essere un mezzo di comunicazione potente ed efficace, oltre che un buon modo per esprimere le proprie emozioni e sfogarsi.

A fine percorso è stato eseguito un breve saggio, nel quale si è notato non solo l’impegno dellə formatorə ma anche la gioia e il divertimento dellə ragazzə. Roxana, Nico e Gonzalo sono riusciti a trasmettere molto e magari qualcunə dellə partecipantə ha scoperto una nuova passione da portare avanti nel tempo.

Il laboratorio di Rugby è stato condotto da Nikos Piersanti che ha fatto un percorso volto a far comprendere l’importanza della collaborazione e del gioco di squadra, nonché l’importanza del rispetto reciproco. Anche questa disciplina ha riscosso molto successo tra lə ragazzə, non essendo uno sport molto conosciuto nel contesto scolastico è stato bello poterlo proporre nelle classi.Anche questo percorso si è concluso con una dinamica partita di fine anno che ha reso tuttə entusiastə.

Questo progetto è stato ben accolto sin dall’inizio anche dallə docentə della scuola che hanno messo a disposizione le loro ore per far sì che tutto andasse per il meglio.

La felicità di bambinə e ragazzə è il riconoscimento più bello e più importante quando si spera di aver trasmesso qualcosa di positivo o di aver insegnato qualcosa. Va detto che lə alunnə della Pisacane si sono dimostratə apertə alle novità e la loro voglia di fare e di mettersi in gioco è stata evidente sin da subito.

Nella nostra associazione abbiamo molto a cuore i progetti di questo tipo perché è lavorando con le nuove generazioni che si persegue il cambiamento e si crea una nuova realtà sociale, continueremo a partecipare a progetti che comprendano la formazione dellə adultə di domani, sempre con la certezza di andare nella direzione giusta!

 

Denise Kongo

 

 


0 commenti

Lascia un commento

Segnaposto per l'avatar

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.